Close

  • Redazione

    Di Pubblicato il 14-12-11 21:38
    Anteprima Articolo

    L’art. 16 del decreto legge 206/11, pubblicato in Gazzetta il 6 dicembre scorso, recante Disposizioni urgenti per la crescita e l’equità e il consolidamento dei conti pubblici, titola “Disposizioni per la tassazione di auto di lusso, imbarcazioni ed aerei”. Al comma 1 esso introduce un’addizionale erariale pari a 20 euro per ogni kilowatt di potenza superiore a 185.
    Migliaia di cittadini/contribuenti dal prossimo gennaio 2012 saranno costretti, loro malgrado, a sentirsi possessori di auto di lusso. Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di giovani al primo o secondo impiego, dipendenti e pensionati che inseguendo una passione, quella per le auto sportive, hanno impiegato poche migliaia di euro dei loro risparmi per acquistare un oggetto che oggi grazie al disposto del decreto sopra citato, non potranno più permettersi. Autovetture costate, tasse di iscrizione comprese, al più 15.000 euro (il prezzo di un’utilitaria) da domani pagheranno oltre 2200 euro di bollo, il 15% del loro valore di acquisto. ...
    Di Pubblicato il 02-09-11 10:46
    Anteprima Articolo



    Con i tagli agli enti locali, il patto di stabilità, le difficoltà di riscossione delle tasse tradizionali e, perché no, la mala gestio delle finanze, non è sorprendente che i Comuni si affidino sempre più alle multe a carico degli automobilisti per rimpinguare le loro casse. Che la multa sia diventata una vera e propria tassa lo si evince senza dubbio andando a leggere i bilanci previsionali degli enti dove alla relativa voce si scopre che addirittura viene inserita la cifra che ci si attende di incassare.
    A dare una mano a questa politica hanno contribuito la legge Bassanini (L.127/97) che ha istituito la figura dell’ausiliario del traffico e il nuovo codice della strada (Dlgs. 285/92 e successive modifiche). Il problema è che nella foga di incassare il maggior numero di multe possibile, i Comuni spesso omettano il rispetto della legge della quale dovrebbero essere essi stessi custodi. Leggendo la norma scopriamo infatti che il Comune istituisce aree destinate al parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo di durata della ...
    Anteprima Articolo

    di Marco Cortesi

    Una delle cose che si sentono più spesso, lavorando sia nel mondo delle auto che in quello delle moto, è il dare per scontato che i piloti delle due ruote siano più "duri", abituati a tornare in sella dopo ogni genere di botta e caduta, anche se doloranti, da poco operati o fratturati. Qualcuno dice che i motociclisti siano semplicemente più folli, e questo in una certa misura potrebbe anche essere vero, ma ci sono alcune variabili da prendere in considerazione oltre, soprattutto, al fatto che anche le quattro ruote portino esempi non lontani da quelli delle moto. ...
    Di Pubblicato il 27-07-11 18:48
    Anteprima Articolo



    Nelle pieghe della manovra finanziaria, fra nuovi balzelli, superbolli e accise, si cela anche una mossa che ...
    Di Pubblicato il 07-07-11 19:50
    Anteprima Articolo

    Bollo, superbollo, tassa di proprietà, tassa di circolazione, IPT, imposta di registro, IVA, PRA; da sempre la storia fra fisco e automobili è stata tormentata, con il primo perdutamente “innamorato” delle seconde al punto da sommergerle con un abbraccio quasi mortale.



    Negli anni, dal boom economico in poi, non c’è stato governo che non abbia approfittato della vulnerabile sensibilità dell’italiano medio verso questo bene per fare cassa. ...
    Pubblicato il 21-06-11 13:37
    Anteprima Articolo

    di On a Friday



    Sul sito dell’ISVAP (Istituto di vigilanza per le assicurazioni private e di interesse collettivo) compaiono sempre più frequentemente segnalazioni di compagnie che vendono polizze rc auto contraffatte o in assenza di autorizzazioni ministeriali.

    E’ solo uno dei segnali di un problema tutto italiano che riguarda milioni di cittadini, diventato ormai in certe regioni emergenza sociale, proprietari di autoveicoli e motoveicoli. Basti pensare che il parco veicoli circolante conta nel nostro paese oltre 40 milioni di veicoli. ...
    Pubblicato il 20-06-11 21:36
    Anteprima Articolo

    di Marco Cortesi



    Inquinamento, prezzo della benzina, costi dell'assicurazione, parcheggio. Non se ne può più, ma è il mondo che avremo finché non verrà trovata una soluzione. La mia soluzione? Occorre iniziare tutti a comprare auto che consumino di più.
    Dico sul serio.
    Dobbiamo prenderci auto esuberanti, esteticamente bellissime, potenti, soddisfacenti. Servono i V8. Quelli che tiri fuori dal garage la domenica per andare a fare un giro sui colli. Anche i fuoristrada vanno bene se c'è la passione, e le spider, per regalarsi una vacanza on-the-road o godersi l'estate. Sportive per andare in pista e veicoli da mettere in mostra all'aperitivo. Occorrono auto impegnative. ...