BMW Drivers Club Italia Forum
Dizionario Tecnico BMW - Versione stampabile

+- BMW Drivers Club Italia Forum (http://www.bmwdrivers.it/forum)
+-- Forum: Mondo BMW - Area Tecnica (http://www.bmwdrivers.it/forum/forum-5.html)
+--- Forum: Area Tecnica (http://www.bmwdrivers.it/forum/forum-29.html)
+--- Discussione: Dizionario Tecnico BMW (/thread-3912.html)

Pagine: 1 2 3 4


Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

[Immagine: 7394942.jpg]
un must per chi mastica pane, motori e tecnologia! e un aiuto essenziale...per i neofiti.
tratto dal sito BMW, un glossario dei termini più ricorrenti riguardo alle nostre amate!

[TABLE="width: 100%"]
[TR]
[TD]Indice: A

Sistema antibloccaggio ruote (ABS)
Active Cruise Control
Active Cruise Control con funzione Stop&Go
BMW ActiveHybrid
Active Steering
Adaptive Brake Assistant
Adaptive Drive
Adaptive Light Control
Automatic Differential Brake (ADB-X)
Advanced Safety Electronics (ASE)
Comando adattivo del cambio (AGS)
Airbag anteriore per conducente e passeggero
Airbag ID frontale per conducente e passeggero
Airbag laterale
Airbag per la testa ITS
BMW Tracking
Antifurto intelligente
Appoggio anti-submarining
Assale anteriore in alluminio
Assale posteriore integrale in alluminio
Assale posteriore multilink
Asse anteriore a doppio snodo e montanti molleggiati
Asse posteriore a cinque bracci
Assetto in struttura leggera
Assistenza al Parcheggio : Park Distance Control
Automatic Differential Brake (ADB-X)
Avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia

Indice: B

BMW Assist
BMW CleanEnergy
BMW ConnectedDrive
BMW EfficientDynamics
BMW Night Vision
BMW Online
BMW TeleServices
Brake Energy Regeneration

Indice: C

Cambio automatico
Cambio automatico a 6 rapporti
Cambio manuale a 6 marce
Car Memory/Key Memory
Carrozzeria di sicurezza
Catalizzatore diesel
Centralina elettronica diesel (DDE)
Sistema di cinture integrato nel sedile (SGS)
Climatizzatore automatico
Comando adattivo del cambio (AGS)
Comfort Access System
Comfort climatico
Computer di bordo
Comunicazione tra due vetture
Concetto degli alti regimi
BMW ConnectedDrive
Control Display
Controller
Controllo automatico della stabilità (ASC)
Controllo automatico del ricircolo dell'aria (AUC)
Controllo elettronico degli ammortizzatori (EDC)
Cornering Brake Control (CBC)
Controllo automatico della stabilità (ASC)
Controllo dinamico dei freni (DBC)
Controllo dinamico della stabilità (DSC)
Controllo dinamico di trazione (DTC)
Controllo stabilità rimorchio
Cornering Brake Control (CBC)
Cornering Lights
Cruise Control
Crash sensore
[/TD]
[TD]Indice: D

Diagnosi "On Board"
Diesel con Variable Twin Turbo
Differenziale autobloccante variabile M
Dynamic Drive
Dynamic Performance Control

Indice: E

Elettronica digitale del motore (DME).

Indice: F

Fari allo xeno
Filtro antiparticolato diesel
Flex Ray
Fissaggio del seggiolino via ISOFIX
Freni Compound.
Freno di stazionamento elettromeccanico
Funzione Auto Start Stop

Indice: H

Head-Up Display
High Beam Assistant
High Precision Injection
Hill Descent Control (HDC)

Indice: I

Indicatore dell'intervallo di manutenzione (SIA)
Indicazione del punto ottimale di cambiata
Info Display
Iniezione Common Rail
Intercooler
Interfaccia Bluetooth
Interfaccia iPod

Indice: L

Sistema HiFi Professional LOGIC7
Luce allo xeno per la funzione abbagliante e anabbagliante
Luce allo xeno
Luce allo xeno per la funzione abbagliante e anabbagliante
Luce diurna
Tecnologia a LED

Indice: M

M Drive
Modalità Sport

Indice: P

Parabrezza benessere con fascia antiriflesso verde
Pneumatici con ridotta resistenza al rotolamento
Pneumatici Runflat
Poggiatesta attivi.
Protezione antiurto laterale.
Pulsante Start/Stop.

Indice: R

Regolazione elettronica della valvola a farfalla
Regolazione delle prese d'aria
Regolazione delle sospensioni
Ripartizione del carico 50:50 sugli assi
[/TD]
[TD]Indice: S

Sedile comfort
Sensore d'urto
Sensore pioggia
Servosterzo
Servotronic
Shiftlock/Interlock
Sicurezza attiva
Sicurezza passiva
Sistema antiavviamento elettronico (EWS)
Sistema antiribaltamento
Sistema di cinture integrato nel sedile (SGS)
Sistema di iniezione Common Rail
Sistema di navigazione
Sistema di sicurezza
Sistema HiFi Professional
Spia forature pneumatici (RPA)
Sports Utility Vehicle

Indice: T

Tasti programmabili
Tecnologia a 4 valvole
Tecnologia SunReflective
BMW TeleServices
BMW Tracking
Trasmissione ibrida
Trazione posteriore
Turbocompressore
Diesel con Variable Twin Turbo

Indice: U
Interfaccia Audio USB
.


Indice: V

Valvetronic
Valvole a farfalla singole
Vanos/Doppia Vanos
Ventilazione attiva dei sedili
Volante multifunzioni

Indice: X

xDrive
[/TD]
[/TR]
[/TABLE]





Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

Indice: A

Sistema antibloccaggio ruote (ABS)

[ATTACH=CONFIG]4483[/ATTACH]

Anche in caso di brusche frenate, il conducente mantiene sempre il controllo sulla vettura. Il sistema antibloccaggio delle ruote (ABS) regola la pressione di frenata sulle singole ruote e garantisce sempre la perfetta manovrabilità della BMW anche in caso di brusca frenata. L'ABS evita il bloccaggio delle ruote indipendentemente dall'attrito sul fondo stradale e dalla pressione di frenata esercitata.
In caso di ostacoli improvvisi o di pedoni sulla carreggiata, di condizioni meteo che impediscono la perfetta visibilità o di code, il conducente deve reagire in modo veloce e deciso: con tutta la forza preme il pedale del freno.
In caso di brusca frenata, la pulsazione del pedale del freno avverte immediatamente il conducente dell'intervento dell'ABS. Il sistema evita un bloccaggio delle ruote, imposta la pressione di frenata ottimale sulla relativa ruota e assicura la possibilità di sterzare anche in queste condizioni. L'ABS riduce anche lo spazio di frenata in condizioni estreme della strada.
La pressione del freno sulla ruota viene regolata in modo tale da garantire sempre la trasmissione massima delle forze di frenata e di quelle laterali. Quando la velocità di rotazione di una ruota si riduce troppo velocemente, il sistema capisce che la stessa è bloccata o sta per bloccarsi. In questo caso la pressione di frenata diminuisce repentinamente, la ruota ricomincia a girare e a trasmettere la forza. Viene così ripristinata la pressione di frenata.
Grazie a nuovissime soluzioni di elettronica e speciali algoritmi, l'ABS lavora in modo veloce e mirato, garantendo la possibilità di sterzare e di guidare praticamente in qualsiasi condizione. Il conducente ha sempre il pieno controllo della vettura.

Active Cruise Control.

[ATTACH=CONFIG]4484[/ATTACH]

Guidare nel traffico intenso diventa rilassante. L'Active Cruise Controlmantiene sia la velocità di crociera desiderata sia la distanza di sicurezza rispetto alla vettura che precede.
Raggi radar monitorano in continuo la strada nella direzione di marcia. Se la BMW si avvicina ad una vettura che precede più lenta, la velocità viene adeguata tramite la centralina del motore e i freni, mantenendo automaticamente la distanza di sicurezza.
Questa viene impostata dal conducente in secondi anziché in metri così da garantire la necessaria sicurezza ad ogni velocità. Se la carreggiata si libera oppure la vettura che precede accelera, anche l'Active Cruise Controlaumenta la velocità fino a raggiungere quella desiderata. In qualsiasi momento è sufficiente una breve pressione dell'acceleratore o del freno per disattivare il sistema e assumere il pieno controllo del veicolo.
L'Active Cruise Control calcola le curve sulla base dei dati provenienti dal DSC e dal sistema di navigazione. In questo modo, è in grado di riconoscere se un'altra vettura sta viaggiando sulla corsia vicina o se la velocità deve essere modificata per affrontare una curva stretta.
Un potente sensore mantiene il sistema in perfetta efficienza in ogni condizione meteorologica. È possibile programmare fino a quattro velocità, richiamabili tramite un pulsante e comprese nell'intervallo di 30-180 km/h.
L'Active Cruise Control non è un pilota automatico
: se la velocità non rientra in questo intervallo e in caso di brusca frenata, il conducente viene avvertito acusticamente e visivamente e deve intervenire.

Active Cruise Control con funzione Stop&Go.

[ATTACH=CONFIG]4482[/ATTACH]

Guida rilassata anche nel traffico più intenso: l'Active Cruise Control con funzione Stop&Go¬ mantiene sempre costante la distanza di sicurezza dalla vettura che precede. In caso di incolonnamenti, il sistema frena fino all'arresto della vettura e riparte automaticamente non appena è possibile.
L'Active Cruise Control con funzione Stop&Go è concepito soprattutto per viaggi in autostrada e superstrada. Tre sensori radar con un raggio di azione fino a 150 m controllano permanentement
e la carreggiata nella direzione di marcia. In caso di avvicinamento ad una vettura che precede, la centralina del motore e i freni adeguano automaticamente la velocità per mantenere costante la distanza di sicurezza, arrestando la vettura se necessario.
Non appena la carreggiata si libera nuovamente oppure la vettura che precede accelera, l'Active Cruise Control aumenta la velocità fino a raggiungere quella desiderata. Al momento dell'avvio da fermo, il conducente deve dare manualmente il comando per la partenza sfiorando il pedale dell'acceleratore o premendo un pulsante. Se si resta fermi da 1 a 3 secondi l'avvio della vettura avviene automaticamente. È possibile programmare fino a quattro velocità, richiamabili tramite un pulsante e comprese nell'intervallo di 30-180 km/h.
La distanza da rispettare viene calcolata in secon
di anziché in metri per garantire la sicurezza necessaria ad ogni velocità. Il sistema di assistenza offre sia comfort sia massima sicurezza. Il DSC e il sistema di navigazione forniscono i dati relativi a curve strette per adattare la velocità alle diverse situazioni.
Su strade a più corsie il sistema riconosce se un'altra vettura percorre la corsia adiacente. In qualsiasi momento è sufficiente una breve pressione dell'acceleratore o del freno per disattivare il sistema e assumere il pieno controllo del veicolo.
L'Active Cruise Control con funzione Stop&Go non è un pilota automatico. Se il conducente della vettura che precede frena bruscamente, il sistema riconosce la situazione pericolosa e segnala al conducente tramite un segnale acustico e visivo di prendere il comando del ve
icolo. Viaggiare nel traffico intenso diventa più facile e non si creano situazioni stressanti in coda dove diventa difficile restare concentrati sul traffico.

BMW ActiveHybrid.

[ATTACH=CONFIG]4481[/ATTACH]

Il BMW ActiveHybrid rappresenta una forma intelligente di gestione dell'energia nelle vetture. La tecnologia ibrida viene utilizzata per incrementare sia l'efficienza che la dinamicità, in tutte le condizioni di im
piego e per tutta la gamma di modelli.
Grazie alle tecnologie BMW EfficientDynamics, i motori a combustione non sono mai stati così economici nei consumi. Nessun motivo per dormire sugli allori: a medio termine la tecnologia BMW ActiveHybrid contribuirà a ridurre ulteriormente i consumi e le emissioni, senza dover rinunciare alla dinamicità tipica di una vera BMW.
La BMW Concept X6 ActiveHybrid dimostra in maniera chiara ed evidente come tecnologia, design e caratteristiche di guida possano essere perfettamente combinati tra loro. La trasmissione attiva Two Mode, che unisce un motore a combustione a due potenti motori elettrici, garantisce massimo piacere di guidare ed efficienza ineguagliabile.
La trasmissione attiva Two Mode sviluppata nella Global Hybrid Cooperation permette, attraverso ingranaggi planetari, una suddivisione della potenza e controlla così in modo variabile la forza di ciascun motore. A seconda delle necessità la scelta cade tra due modalità operative: una per partenze con forza di trazione elevata e basse velocità, un’altra per velocità superiori.
La potenza viene sfruttata in modo ottimale a seconda della situazione di guida. Rapporti fissi tra le due modalità offrono maggiore efficienza e dinamicità per tutto l'intervallo di velocità. I due motori elettrici possono servire sia per l'accelerazione che per il recupero dell'energia di frenata accumulata nella batteria.
Questa energia è disponibile praticamente gratuitamente. Il concetto BMW X6 ActiveHybrid unisce pertanto le caratteristiche migliori di due sistemi e consente tre modalità di funzionamento: totalmente elettrica, solo a combustione e tramite l’abbinamento di entrambe le fonti di propulsione. Straordinari anche i valori dei consumi e delle emissioni: inferiori anche del 20% r
ispetto ad una vettura della stessa categoria con trasmissione normale.
BMW raggiunge una nuov
a pietra miliare nell'ambito della sua strategia di successo BMW EfficientDynamics, perché naturalmente questa vettura non rimarrà alla fase di studio ma il suo perfezionamento fino all'idoneità per la produzione in serie sarà terminato entro la fine del decennio.


Active Steering.

[ATTACH=CONFIG]4479[/ATTACH]

La nuova dimensione del comfort: l'Active Steering offre precisione, agilità e comfort in ogni situazione di guida.
Nell'albero di sterzo che collega il volante e i comandi di sterzo è situato un rotismo epicicloidale. Normalmente questo trasmette semplicemente i movimenti del volante. Al rotismo epicicloidale è collegato un moto
re elettrico in grado di modificare i movimenti di sterzo del conducente.
A velocità ridotte, quindi durante la guida in città, nelle manovre di parcheggio e su tornanti, l'Active Steering aumenta l'angolo di sterzata. Non è più necessario girare faticosamente il volante ma basta un piccolo movimento per compiere le manovre più strette. La maggiore agilità della BMW facilita notevolmente le manovre di parcheggio. Sterzare è più facile anche a media velocità. Per incrementare il controllo alle alte velocità, a partire da 120 fino a 140 km/h (a seconda del modello e dell'equipaggiamento), l'Active Steering diventa meno diretto nella trasmissione, riducendo al minimo gli interventi sul volante da parte del conducente. Vantaggio: grazie a più ampi giri del volante è possibile controllare le ruote in modo più preciso per stabilità e comfort maggiori.
Il DSC riconosce in anticipo situazioni critiche come il sovrasterzo o la frenata con ruote su differenti fondi stradali. In questo modo, l'Active Steering può intervenire per smorzare ad esempio i movimenti di imbardata con maggiore rapidità di qualsiasi pilota professionista. L'Active Steering è un sistema integrativo che non interrompe il collegamento diretto tra conducente e ruote e che garantisce la manovrabilità della BMW anche in caso di malfunzionamento. Infatti un dispositivo di sicurezza riconosce il guasto e provvede a bloccare immediatamente il meccanismo di attivazione tramite un perno. In questo modo il conducente mantiene sempre il controllo della situazione.

Adaptive Brake Assistant.

[ATTACH=CONFIG]4480[/ATTACH]

La reazione giusta: nel caso di una frenata d'emergenza la potenza di frenata viene automaticamente adeguata alla situazione momentanea. Le frenate non saranno mai troppo potenti o troppo deboli, ma sempre sicure.
L'Adaptive Brake Assistant è l’integrazione ottima per la regolazione attiva della velocità. I sensori radar della vettura rilevano oltre alla distanza anche la differenza di velocità rispetto ad una vettura che precede (o rispetto ad un ostacolo che si trova davanti alla vettura). Da questi valori è possibile calcolare con esattezza il tempo necessario per frenare e quindi la pressione di frenatura necessaria in caso di una frenata di emergenza.
La pressione di frenata calcolata viene attivata solamente quando il conducente tocca il pedale del freno. In caso di situazioni di emergenza il conducente viene avvertito in tempo; a seconda del modello attraverso un segnale acustico, mediante una visualizzazione sulla plancia strumenti o tramite l'Head-Up Display. Il sistema distingue tra un preallarme (per esempio in caso di avvicinamento eccessivo) e un allarme acuto in situazioni critiche (per esempio in caso di frenata brusca da parte della vettura che precede).
Per ridurre il tempo di reazione, la pressione dei freni viene sempre mantenuta sufficientemente elevata da far sì che le pastiglie si trovino già sui dischi freno senza tuttavia generare un'azione frenante. Il sistema è inoltre in grado di ritardare l'attivazione dei freni ed attivare il potente freno motore per ridurre decisivamente lo spazio di frenata quando serve.




Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

Adaptive Drive.

La combinazione dei due sistemi di regolazione attiva dell'assetto Dynamic Drive e del comando elettronico degli ammortizzatori (EDC) è disponibile con l'assetto "High End" di BMW con la denominazione Adaptive Drive. E' sinonimo di ottima dinamicità di guida e di massimo comfort.
A tale proposito sono stati combinati sistemi di regolazione dell'assetto già notevolmente collaudati, come la stabilizzazione attiva del rollio Dynamic Drivee il comando elettronico degli ammortizzatori (EDC). I sensori presenti nella vettura rilevano costantemente la velocità, la posizione dell'angolo di sterzata impostato, l'accelerazione trasversale e longitudinale della vettura.
Da questi dati si calcolano i comandi di controllo degli stabilizzatori e degli ammortizzatori regolabili. L'interazione coordinata di ammortizzatori e stabilizzatori contrasta le forze centrifughe garantendo in questo modo una minore inclinazione laterale della vettura e mantenendo allo stesso tempo un elevato comfort di guida. Ne conseguono un comportamento di sterzo ottimizzato, un controllo preciso dello sterzo e uno spazio di frenata ridotto.
La conseguente riduzione della trasmissione dei movimenti tra gli elementi dell'assetto incrementa nettamente il comfort. Se l'auto sale su un ostacolo con una sola ruota mentre percorre un rettilineo, lo stabilizzatore impostato su morbido cede maggiormente e non trasmette il movimento ammortizzato sul lato opposto dell'assale.
Inoltre, l'Adaptive Drive adegua automaticamente l'ammortizzazione alle caratteristiche del fondo stradale. Per poter elaborare in frazioni di secondo la quantità di dati trasmessa, nella BMW X5 sensori e centraline sono collegati tramite bus dati Flex Ray, un sistema ad alta velocità per la trasmissione di dati. Premendo un tasto è inoltre possibile scegliere tra un assetto base confortevole ed uno sportivo

Adaptive Light Control.
L'Adaptive Light Control assicura la massima visibilità anche di notte. Già all'ingresso in curva, la strada e il bordo della carreggiata sono perfettamente illuminati. Per sapere sempre a cosa andate incontro.
Con i tradizionali fari rigidi, in curva il raggio di luce raggiunge la carreggiata opposta, abbagliando le vetture che viaggiano in direzione contraria senza illuminare sufficientemente la curva.
L'Adaptive Light Control utilizza invece fari orientabili per garantire sempre l'adeguata illuminazione della strada. La strada è perfettamente illuminata e gli ostacoli sono subito visibili. Un vantaggio che paga soprattutto nella guida notturna su strade tortuose e in condizioni di scarsa visibilità.
La caratteristica principale dell'Adaptive Light Control è il controllo variabile dei fari. I sensori rilevano la velocità, l'angolo di sterzata e il momento di imbardata (la velocità di rotazione attorno all'asse verticale). Sulla base di queste informazioni i fari vengono spostati da un motorino elettrico, illuminando la carreggiata anche in curva.
L'Adaptive Light Control si attiva alla partenza. In retromarcia e nelle sterzate da fermo verso sinistra (quindi uscendo da un parcheggio lungo il margine della strada), i fari intelligenti non si attivano per non abbagliare il traffico contrario.
Le Cornering Lights completano l'Adaptive Light Control in situazioni quali le svolte lente o il parcheggio con un'ulteriore sorgente luminosa.

Automatic Differential Brake (ADB-X).

[ATTACH=CONFIG]4276[/ATTACH]
Con l'Automatic Differential Brake (ADB-X) potrete sempre sfruttare al massimo la potenza della vostra BMW anche su fondi difficili.
Il controllo dinamico della stabilità (DSC) permette alle BMW di affrontare curve, accelerare e frenare anche su fondi irregolari e in condizioni stradali pessime. L'ADB-X fa parte del DSC e svolge elettronicamente la stessa funzione di un bloccaggio del differenziale meccanico, senza gli svantaggi legati al peso e alla dinamicità di guida.
Se una ruota tende a slittare, viene frenata in modo mirato. Così si crea un momento di blocco sulla ruota opposta garantendo una spinta ottimale. Quando il DSC o il controllo dinamico di trazione (DTC) sono attivi, si adegua automaticamente anche la potenza del motore.
Se il conducente disattiva il DSC o il DTC per ottenere una maggiore trazione o per una guida estremamente sportiva su strada o in fuoristrada, l'ADB-X si focalizza sulla massima spinta e controlla solamente i freni. Un meccanismo di controllo che monitora le temperature di ogni fase evita il surriscaldamento dei freni.

Advanced Safety Electronics (ASE).

[ATTACH=CONFIG]4277[/ATTACH]
L'Advanced Safety Electronics (ASE) protegge efficacemente il conducente e i passeggeri adattandosi alle condizioni esistenti.
Appositi sensori rilevano le forze generate in caso di urto. Questi sensori sono connessi all'ASE tramite una rete a fibre ottiche ad alta velocità resistente ai disturbi.
In pochi millesimi di secondo questa decide quali sistemi di sicurezza attivare. In questo modo si attivano esclusivamente gli airbag, i pretensionatori e il limitatore di ritenzione delle cinture dei sedili effettivamente occupati.
Questi sistemi, così come la disattivazione della pompa elettrica di alimentazione e lo stacco pirotecnico della batteria dalla rete di bordo, non sono sempre necessari in caso di sinistri di minore entità.
L'Advanced Safety Electronics distingue le misure necessarie da quelle superflue, prevenendo costi di ripristino inutili in caso di sinistri di lieve entità ed offrendo, al contempo, la massima sicurezza individuale.

Comando adattivo del cambio (AGS).

[ATTACH=CONFIG]4278[/ATTACH]

Nel traffico cittadino o in uscita da una curva: il comando adattivo del cambio (AGS) riconosce sempre il vostro stile di guida e sceglie automaticamente il rapporto ottimale evitando inutili cambi.
L'AGS è collegato al pedale dell'acceleratore e alla centralina del motore. Dal modo e dalla frequenza con cui il conducente aziona il pedale dell'acceleratore, ne apprende autonomamente lo stile di guida: per esempio se si usa spesso il freno motore o se si accelera in uscita dalle curve premendo a fondo il pedale. Queste informazioni vengono monitorate continuativamente per permettere all'AGS di adeguarsi costantemente al conducente.
Oltre al comportamento del conducente vengono considerate anche le condizioni esterne: in inverno o in salita l'AGS si comporta diversamente rispetto alle condizioni "normali". Situazioni particolari come traffico a singhiozzo o tratti tortuosi vengono immediatamente individuate. Ne consegue un minor numero di cambi marcia, che saranno però più precisi per permettervi di sfruttare l'intera dinamica di guida della vostra BMW.





Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

Airbag anteriore per conducente e passeggero.

[ATTACH=CONFIG]4279[/ATTACH]
Gli airbag per conducente e passeggero offrono un’efficace protezione per la testa e il busto in caso di urto contro il volante o il cruscotto. Questo significa massima protezione in caso di scontro frontale.
Il principio degli airbag anteriori per conducente e passeggero è semplicissimo: in caso di una collisione di una certa entità i sensori degli airbag fanno scattare un attuatore. In poche frazioni di secondo, in caso di collisioni frontali, gli airbag si gonfiano, proteggendo i passeggeri da ferite alla testa e al busto. Il generatore di gas a due stadi consente di gonfiare in modo diverso gli airbag a seconda dell'intensità dell'urto.
In caso di urto forte gli airbag si attivano con un lieve ritardo per aprirsi alla massima potenza trattenendo indietro i passeggeri. Nel caso di un urto di lieve o media entità, il ritardo è maggiore e il rigonfiamento avviene in maniera più "dolce". In ogni caso la potenza del generatore è tale da evitare il contatto dei passeggeri con il volante o la plancia strumenti.

Airbag ID frontale per conducente e passeggero.

Con l'Impact Depending System (ID) gli airbag proteggono più delicatamente i passeggeri.
I sistemi convenzionali di airbag non fanno distinzione tra urti leggeri e forti. Quindi esplodono sempre con la massima intensità e a volte l'airbag si gonfia anche più del necessario. Il generatore gas dell'airbag ID "intelligente", invece, lavora su due livelli diversi.
In caso di una forte collisione gli airbag si gonfiano con un breve ritardo, alla massima potenza e quindi con la massima protezione per i passeggeri. Nel caso di un urto di entità lieve o media, il ritardo è maggiore. L'airbag si gonfia quindi più lentamente e i passeggeri vengono protetti più dolcemente. La potenza del generatore è comunque tale da evitare in ogni caso il contatto dei passeggeri anteriori con il volante o la plancia degli strumenti.
Uno speciale sensore nella seduta registra se il sedile del passeggero sia o meno occupato. Inoltre, in base al peso, il sistema riconosce anche se si tratta di una persona o semplicemente di una ventiquattrore e, se il peso sul sedile è inferiore a 12 kg, l'airbag del passeggero semplicemente non scatta.
In questo modo si evitano interventi di ripristino inutili a seguito di un incidente e si hanno quindi costi inferiori anche per l'assicurazione kasko. Nel caso in cui sul sedile passeggero ci sia un seggiolino, il relativo airbag può essere disattivato manualmente, con un apposito interruttore.


Airbag laterale.

Protetti da ogni parte: gli airbag laterali, anteriori e posteriori, proteggono in caso di collisione laterale diminuendo notevolmente il rischio di ferite all’altezza del bacino e del petto.
In caso di collisione laterale il conducente e i passeggeri rischiano molto. Gli airbag laterali anteriori e posteriori, componenti fondamentali di un perfetto sistema di sicurezza, proteggono da ferite ed oggetti contundenti che potrebbero penetrare nell'abitacolo.
Entro 20 millesimi di secondo si apre un cuscino d'aria stabile che si posiziona tra la portiera e il corpo, allontanando quest'ultimo dal punto di collisione. La violenza dell'urto laterale diminuisce quindi nettamente, e si riduce di conseguenza il rischio di ferite all’altezza del bacino e del petto.
Tutto ciò indipendentemente dalla posizione di regolazione del sedile e dello schienale: gli airbag laterali sono costruiti in modo tale da proteggere il sedile in tutto il suo intervallo di regolazione diversamente dai sistemi integrati nel sedile, garantendo massima sicurezza anche in caso di urto anteriore obliquo o in caso di improvviso movimento in avanti del corpo.

Airbag per la testa ITS.

[ATTACH=CONFIG]4280[/ATTACH]

In aggiunta all'airbag laterale, l'airbag per la testa ITS protegge ancora di più: in caso di urto laterale l'airbag per la testa si apre diagonalmente davanti al finestrino laterale per proteggere la testa dagli urti e da eventuali oggetti che potrebbero penetrare all'interno dell'abitacolo.
ITS è l'abbreviazione per Inflatable Tubular Structure: il sacco d'aria tubolare è integrato lateralmente nel telaio del tetto e in caso di necessità, grazie alla sua struttura alveolare, si attiva istantaneamente. L'attivazione è controllata da una sofisticata elettronica che tiene conto di diversi valori di misurazione sulla vettura e attiva le sacche d'aria nel giro di pochi millesimi di secondi sopra i finestrini laterali e il punto superiore della cintura di sicurezza, proteggendo passeggeri di qualsiasi statura e in qualsiasi posizione. Gli airbag laterali e gli airbag per la testa ITS insieme migliorano la protezione laterale del 200%.

BMW Tracking.

Antifurto intelligente. In caso di furto, tramite un trasmettitore integrato nella vettura, la vostra BMW può essere sempre localizzata e messa al sicuro.
BMW Tracking fa parte di BMW ConnectedDrive e offre un notevole contributo alla sicurezza antifurto della vostra BMW. Un trasmettitore nascosto nella vettura si attiva automaticamente in caso di furto e invia informazioni relative alla posizione attuale della vettura a intervalli regolari.
Il filo diretto con la vostra vettura non si interromperà mai.
Sono due le possibilità in cui possa scattare l'allarme: quando il proprietario si accorge del furto può informare l'apposito Call Center BMW autorizzato e comunque, non appena scatta l'antifurto, la vettura segnala autonomamente il furto.
Per escludere eventuali segnalazioni errate, viene prima contattato il proprietario. Se il sospetto di furto viene confermato o se il proprietario non fosse raggiungibile, il Call Center avvisa subito le forze dell'ordine e comunica permanentemente la posizione della vettura evidenziata dai dati GPS.


Appoggio anti-submarining.

n caso di frenate brusche o violente collisioni, l'appoggio anti-submarining evita che le forze generate facciano scivolare il conducente o il passeggero anteriore sotto la cintura addominale. Questo meccanismo di sicurezza innovativo mantiene infatti i passeggeri saldi sul sedile, riducendo il rischio di lesioni.
Cosa si intende per "submarining"? Indica la specifica conseguenza di un impatto frontale per cui il corpo sprofonda sulla superficie di seduta scivolando sotto la cintura addominale con conseguenze che possono essere anche fatali.
La struttura cuneiforme dell'appoggio anti-submarining nella parte anteriore dei sedili evita questo effetto. Insieme alla cintura di sicurezza, il pretensionatore e il limitatore di ritenzione completano il sistema di ritenzione BMW. In qualsiasi tipo di collisione, questo innovativo sistema di sicurezza riduce le sollecitazioni sui passeggeri del 50% rispetto ai sistemi tradizionali.

Assale anteriore in alluminio.

[ATTACH=CONFIG]4281[/ATTACH]
Guida pratica e dinamica sin dal primo momento, grazie all’assale anteriore in alluminio leggero e preciso.
Utilizzando sofisticate leghe in alluminio i bracci a doppio snodo risultano alleggeriti del 30%. I vantaggi sono evidenti nella risposta delle sospensioni e dello sterzo. Meno massa da muovere, più facile è il controllo.
Tutto l'assetto risulta talmente bilanciato che le ruote anteriori rimangono sempre perfettamente in carreggiata. Questo è dovuto all'assale anteriore rigido diagonale che ingloba anche lo snodo di sterzo, i bracci trasversali, i tiranti e lo stabilizzatore.





Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

Assale posteriore integrale in alluminio.

[ATTACH=CONFIG]4282[/ATTACH]
Viaggiare in modo confortevole anche su strade dissestate, affrontare anche le curve più strette con la massima precisione: il piacere di guida è garantito anche dalla struttura leggera.
Una maggiore stabilità aumenta la sicurezza del contatto con il fondo. Una maggiore leggerezza consente di realizzare sospensioni ancora più confortevoli. L'assale posteriore integrale in alluminio riesce a soddisfare in modo perfetto entrambi i requisiti apparentemente contrastanti. Speciali leghe in alluminio e la struttura ottimizzata garantiscono la perfetta aderenza in ogni manovra. Il molleggio longitudinale migliora inoltre il comfort di rotolamento riducendo la rumorosità.
Le sospensioni devono mantenere sicure le ruote sul fondo, permettere una precisa traiettoria in curva e in frenata, assorbendo agevolmente piccole e grandi asperità del fondo stradale.

Assale posteriore multilink.

[ATTACH=CONFIG]4283[/ATTACH]

L'asse posteriore multilink garantisce una tenuta di strada sempre ottimale. La struttura leggera consente un controllo preciso della vettura e un comportamento di sterzata piacevolmente neutro, anche su percorsi tortuosi.
La struttura leggera in acciaio dell'asse posteriore multilink permette una notevole riduzione del peso e un assetto perfettamente bilanciato, garantendo maggiore agilità e propulsione sportiva. Il materiale è inoltre eccezionalmente rigido.
In questa configurazione, le ruote sono ammortizzate singolarmente e guidate da bracci multipli. Il complesso supporto garantisce un collegamento ottimale alla carrozzeria, un sostegno doppiamente elastico dell'asse posteriore ed un controllo preciso della ruota per un massimo comfort di guida.

Asse anteriore a doppio snodo e montanti molleggiati.

[ATTACH=CONFIG]4284[/ATTACH]
Agilità in alluminio: l'asse anteriore a doppio snodo e montanti molleggiati riduce il peso dell'autotelaio e garantisce una guida più agile e precisa.
L'asse anteriore a doppio snodo e montanti molleggiati in alluminio è un componente importante dell'autotelaio in struttura leggera delle BMW. Il grande vantaggio di questo assale consiste nel fatto che, rispetto ad un altro assale analogo con componenti in acciaio, pesa circa il 30% in meno.
Questa riduzione di peso dell'asse anteriore bilancia la distribuzione del peso tra l'asse anteriore e quello posteriore, rendendo la guida più precisa e agile. Il miglioramento dell'agilità è dovuto al supporto asse anteriore diagonalmente molto rigido che contiene anche lo snodo di sterzo, i bracci trasversali e i tiranti, come pure lo stabilizzatore.
Il principio dello sterzo a doppio snodo permette una riduzione ottimale dei disturbi causati da strade dissestate su vetture e sterzate, con parametri adeguati per la geometria degli assi e la cinematica elastica.

Asse posteriore a cinque bracci.

[ATTACH=CONFIG]4285[/ATTACH]

L'asse posteriore a cinque bracci a peso ridotto migliora sensibilmente le caratteristiche dinamiche delle BMW. La grande rigidità di questo asse permette un preciso movimento che si traduce in puro piacere di guidare.
L'asse posteriore a cinque bracci è regolato in modo più agile rispetto agli assi normali, per sfruttare appieno i requisiti dinamici di guida. Si tratta di una struttura leggera in acciaio in cui, rispetto al normale asse trasversale doppio con tirante trasversale posteriore, i bracci oscillanti a triangolo superiore e inferiore sono stati sostituiti dai due tiranti singoli.
L'ampia base di appoggio sul lato del supporto ruota, bracci molto rigidi e il supporto asse posteriore, nonché i collegamenti alla carrozzeria tramite puntoni, permettono l'esatto movimento delle ruote necessario per ottenere caratteristiche di marcia eccellenti in ogni situazione.
Inoltre, grazie a piccole leve di reazione, l'asse posteriore non subisce praticamente alcun influsso negativo. L'assetto armonico delle sospensioni e il perfetto comfort di rollio completano il carattere attivo di questo asse.

Assetto in struttura leggera.
Il materiale giusto nella posizione giusta: l'assetto in struttura leggera garantisce una maggiore tenuta di strada, sicurezza e comfort di guida. Riduce inoltre i consumi e il peso complessivo, incrementando notevolmente la dinamica di guida.
I componenti dell'assetto come gli assi, gli ammortizzatori e i freni dovranno avere prestazioni sempre migliori senza però implicare un aumento del peso complessivo della vettura. Questo conflitto si risolve egregiamente grazie all'innovativo utilizzo di materiali particolarmente leggeri come ad esempio l'alluminio.
L'asse anteriore e quello posteriore sono costruiti quasi completamente in alluminio con una speciale procedura. Questo permette di ridurre notevolmente il carico sugli assi e di distribuirlo equamente. Altri componenti in struttura leggera come gli stabilizzatori, le molle e gli ammortizzatori consentono un comportamento di guida preciso, una gestione ottimale e un elevato comfort di guida con ridotti livelli di rumorosità.
Tali componenti sono inoltre la chiave per una riduzione del rapporto peso/potenza (kg/CV): ogni grammo di peso in meno corrisponde ad un sensibile incremento di agilità e sicurezza. Più una vettura è leggera, più è dinamica l'accelerazione, permettendo una reazione più agile e sicura in curva, con minori consumi.



Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013


Assistenza al Parcheggio : Park Distance Control.

[ATTACH=CONFIG]4286[/ATTACH]
Il Park Distance Control facilita le manovre e i parcheggi anche in spazi ristretti. Un segnale acustico avverte in caso di ostacoli e riduce il pericolo di collisioni.
I sensori ad ultrasuoni integrati sul lato posteriore o sul lato anteriore e posteriore della vostra vettura calcolano la posizione di possibili ostacoli. Un suono intermittente segnala lo spazio ancora disponibile. Più ci si avvicina all'ostacolo, più aumenta la frequenza del segnale acustico. Quando la distanza è inferiore a 30 cm il segnale diventa continuo.
Oltre all'assistenza acustica al parcheggio, sul Control Display (se presente) viene visualizzata anche un'immagine schematica della vettura e degli ostacoli per facilitare le manovre in entrata e in uscita in retromarcia dai parcheggi.


Automatic Differential Brake (ADB-X).

[ATTACH=CONFIG]4287[/ATTACH]
Con l'Automatic Differential Brake (ADB-X) potrete sempre sfruttare al massimo la potenza della vostra BMW anche su fondi difficili.
Il controllo dinamico della stabilità (DSC) permette alle BMW di affrontare curve, accelerare e frenare anche su fondi irregolari e in condizioni stradali pessime. L'ADB-X fa parte del DSC e svolge elettronicamente la stessa funzione di un bloccaggio del differenziale meccanico, senza gli svantaggi legati al peso e alla dinamicità di guida.
Se una ruota tende a slittare, viene frenata in modo mirato. Così si crea un momento di blocco sulla ruota opposta garantendo una spinta ottimale. Quando il DSC o il controllo dinamico di trazione (DTC) sono attivi, si adegua automaticamente anche la potenza del motore.
Se il conducente disattiva il DSC o il DTC per ottenere una maggiore trazione o per una guida estremamente sportiva su strada o in fuoristrada, l'ADB-X si focalizza sulla massima spinta e controlla solamente i freni. Un meccanismo di controllo che monitora le temperature di ogni fase evita il surriscaldamento dei freni.

[h=2]Avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia.[/h]Sicuri e tranquilli anche nei viaggi lunghi: l'avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia riconosce un’uscita involontaria dalla corsia e vi avverte tramite una lieve vibrazione del volante.
L'avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia fa parte dei sistemi di assistenza alla guida basati su sensori video. Una telecamera posizionata sullo specchietto retrovisore interno rileva la segnaletica orizzontale (in caso di guida notturna rileva quanto si trova all'interno del cono luminoso generato dai fari) e invia immagini ad alta risoluzione alla centralina. La centralina valuta costantemente la traiettoria e la segnaletica orizzontale ¬su entrambi i lati della carreggiata percorsa. Se la vettura rischia di fuoriuscire dalla carreggiata, un dispositivo elettrico attiva tempestivamente l'avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia e il conducente viene immediatamente avvertito con una vibrazione al volante che lo inviata a intervenire.
Il parametro per fare scattare l'avvertimento è sempre il tempo rimanente prima che la vettura oltrepassi la segnaletica orizzontale. Questo tempo di reazione viene calcolato dal sistema in funzione della velocità: tanto più è elevata la velocità, tanto maggiore diventa questa distanza minima. Quindi anche in caso di velocità sostenuta ci sarà comunque tempo per rientrare in carreggiata.
L'avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia viene attivato tramite un tasto sul volante multifunzione ed è particolarmente adatto per strade provinciali e autostrade percorse ad una velocità minima di 70 km/h.
Sull'Info Display (e, a seconda del modello, anche sull'Head-Up Display) compare l'informazione relativa all'attivazione del sistema. Per evitare segnali di avvertimento non necessari, l'avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia si disattiva automaticamente quando vengono attivati gli indicatori di direzione, in caso di lavori in corso e nel traffico cittadino (a velocità inferiori ai 70 km/h).



Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

Indice : B

BMW Assist.

[ATTACH=CONFIG]4292[/ATTACH]

Che funga da centralino personale per chiamate d'emergenza, da sistema intelligente di guida stradale o come affidabile servizio informazioni, BMW Assist è sempre a vostra competa disposizione per raggiungere la meta in modo più veloce, sicuro e confortevole.
Dal 1999 il servizio telematico completo BMW Assist vi offre informazioni e servizi direttamente in vettura. Il sistema di navigazione e la predisposizione per telefono cellulare con interfaccia Bluetooth e scheda SIM permettono di usufruire di innumerevoli funzioni.
La chiamata d'emergenza ad esempio invia automaticamente i dati attuali della vettura e la posizione alla centrale BMW, attivando così la comunicazione. Non appena i sensori crash installati nella vettura attivano gli airbag, il sistema invia automaticamente un segnale alla centrale.
In caso di panne, il soccorso stradale BMW stabilisce una connessione con il Mobile Service per trasmettere i dati relativi alla vettura. Il vostro Service Partner BMW vi aiuterà il più rapidamente possibile per permettervi di continuare il vostro viaggio.
Con BMW Assist sarete sempre informati in modo affidabile sulla situazione aggiornata del traffico sulle reti autostradali. Più di 4.000 sensori posizionati lungo le autostrade forniscono informazioni in tempo reale.
Tramite il servizio informazioni BMW riceverete sempre le ultime informazioni come indirizzi e numeri telefonici di 30 milioni di aziende e privati o consigli per hotel, ristoranti e punti d'interesse. Dal monitor di bordo è anche possibile visualizzare i prezzi di ingresso e gli orari di apertura di teatri e musei o controllare il programma dei cinema.

BMW CleanEnergy.
[ATTACH=CONFIG]4289[/ATTACH]

Col tempo l'idrogeno prenderà il posto della benzina riducendo le emissioni di CO2. Piacere di guidare senza emissioni, ecco l'obiettivo di BMW CleanEnergy. Il BMW Group punta sui motori ad idrogeno da installare sulle vetture, per poter mantenere anche in futuro caratteristiche tipiche come la dinamicità, l'efficienza e la potenza, senza rinunciare a salvaguardare l'ambiente.
L'idrogeno ottenuto da fonti rigenerabili come il fotovoltaico o l'eolico salvaguarda le risorse e permette una combustione senza emissioni di CO2, una delle sostanze responsabili dell'effetto serra. Quando l'idrogeno è ottenuto con energia rinnovabile, il ciclo ecologico si chiude poiché può essere prodotto in quantità illimitate.
La combustione genera energia e il prodotto di scarto è acqua, che ritorna nel ciclo naturale. L'energia accumulata nell'idrogeno può essere sfruttata in due modi: in un motore a combustione o in una cella di combustibile per generare la corrente necessaria all'alimentazione di un motore elettrico.
Un vantaggio decisivo del motore a combustione consiste nella cosiddetta bivalenza che permette l'impiego sia di idrogeno che di benzina e facilita in questo modo il passaggio dalle energie propulsive tradizionali a quelle rigenerabili, avvalendosi delle infrastrutture esistenti.
Per questo motivo nei propri motori a combustione BMW punta sulla combinazione di idrogeno e benzina, perché per ora l'idrogeno non è reperibile ovunque. Pertanto le vetture dotate di BMW CleanEnergy oltre al serbatoio per l'idrogeno dispongono anche di un serbatoio per la benzina. Quando uno dei serbatoi è vuoto il gruppo propulsore bivalente BMW commuta automaticamente il carburante.


BMW ConnectedDrive.

[ATTACH=CONFIG]4291[/ATTACH]

In futuro, grazie a BMW ConnectedDrive, la vostra BMW sarà più che una semplice auto: diventerà una specie di piattaforma di comunicazione mobile dove il conducente, la vettura e l'ambiente saranno collegati in rete. Il concetto innovativo vi supporterà con informazioni precise esattamente nel momento in cui vi serviranno.
L'obiettivo di BMW ConnectedDrive consiste nella creazione di una rete intelligente tra sistemi di informazione, comunicazione e assistenza all'interno e al di fuori della vettura, sempre focalizzati sul conducente.
I cinque elementi: BMW Assist, BMW Online, BMW Tracking, BMW TeleServices e gli assistenti alla guida formano una rete con il triplice obiettivo di incrementare sicurezza, comfort e infotainment. Il conducente rappresenta un partner collegato ("connected") che riceverà tutti i servizi e le informazioni rilevanti che gli servono.
Il servizio telematico BMW Assist funge da chiamata d'emergenza e servizio informazioni automatico, fornendo ad esempio le informazioni aggiornate sul traffico. Attraverso la piattaforma Internet BMW Online è possibile leggere la propria posta elettronica nonché seguire i notiziari e controllare le borse.
Il modulo BMW Tracking integrato permette di individuare e recuperare velocemente la vettura in caso di furto. Questo sistema è attualmente disponibile solo per l'Italia.
BMW TeleServices trasmette al BMW Service Partner direttamente dalla vettura tutte le informazioni rilevanti ai fini dell'assistenza per organizzare in modo ottimale le scadenze imminenti. L'assistente alla guida supporta invece attivamente il conducente per quanto riguarda la sicurezza e rende più confortevole la guida senza interferire con le competenze del conducente.
In futuro, grazie a BMW ConnectedDrive, la vostra BMW sarà più che una semplice auto: diventerà una specie di piattaforma di comunicazione mobile dove il conducente, la vettura e l'ambiente saranno collegati in rete. Il concetto innovativo vi supporterà con informazioni precise esattamente nel momento in cui vi serviranno.

BMW EfficientDynamics.

Ottenere da ogni goccia di carburante il massimo del piacere di guidare. Con un pacchetto di misure innovativo BMW riesce a superare quello che fino ad ora era un conflitto tra obiettivi: ridurre il consumo di carburante e delle emissioni di CO2 e, al tempo stesso, incrementare dinamicità di guida e prestazioni del motore.
Queste misure riassunte con il termine BMW EfficientDynamics sono molto articolate. Spaziano da nuove tecnologie di combustione alla riduzione del peso della vettura, dalla diminuzione di attriti meccanici e dall'ottimizzazione dell'aerodinamicità, fino ad un’avanzata gestione energetica globale. Lo scopo resta quello di ottenere il massimo piacere di guidare consumando meno carburante possibile.
Per realizzare questo progetto sono stati sviluppati motori con High Precision Injection ovvero l’iniezione diretta di benzina con impostazioni per il funzionamento magro, nuovi motori diesel con Common Rail di terza generazione e una riduzione del peso della vettura di 20 kg.
Oltre alle misure per il risparmio energetico (come la funzione Auto Start Stop e la Brake Energy Regeneration), oggi si ottiene maggiore potenza con minori consumi grazie all'innovativa regolazione delle prese d'aria con ottimizzazione dei coefficienti aerodinamici, agli pneumatici con ridotta resistenza al rotolamento e ad altre numerose modifiche progettate per aumentare l'efficienza a livello della catena cinematica.
L'efficacia di queste misure è dimostrabile con i numeri: nella nuova BMW 120i (5 porte) rispetto al modello precedente il consumo si riduce di un litro e l'accelerazione da 0 a 100 km/h migliora di 1 secondo.

BMW Night Vision.

[ATTACH=CONFIG]4293[/ATTACH]

BMW Night Vision permette una guida notturna più sicura e confortevole. Con questa tecnologia potete individuare ostacoli e situazioni critiche al buio e reagire tempestivamente.
Il cuore di BMW Night Vision consiste in una telecamera ad infrarossi con un angolo di ripresa pari a 36°, quindi fino a tre volte superiore a sistemi convenzionali. Essa genera un'immagine termica dell'ambiente circostante, riprodotta in bianco e nero sul display.
Oggetti caldi come ad esempio animali o persone vengono riprodotte in una tonalità chiara. La telecamera ha un campo d'azione di 300 m, un vero passo avanti. Viaggiando a 100 km/h ad esempio, un pedone viene individuato 7 secondi prima, un tempo più che sufficiente per reagire. Con uno zoom digitale è inoltre possibile ingrandire gli oggetti viaggiando a velocità sostenute.
La funzione Panning fa oscillare automaticamente la sezione di immagine riprodotta sul display quando si affrontano curve o svolte. Questo permette al conducente di individuare anticipatamente se, ad esempio, un pedone sta attraversando la strada dopo la curva. Anche ingressi in aree cortilive o autorimesse e strade tortuose con scarsa visibilità diventano più facili da affrontare con questa tecnologia.
Con BMW Night Vision, BMW è il primo costruttore automobilistico europeo che punta sulla cosiddetta tecnologia ad infrarossi lontani (FIR), che dispone di un campo di azione nettamente superiore rispetto alla tecnologia ad infrarossi vicini (NIR). Inoltre rispetto a NIR, FIR è in grado di rilevare e riconoscere anticipatamente oggetti importanti come pedoni o selvaggina. La tecnologia FIR funziona anche senza illuminazione infrarossi attiva e senza fari ausiliari.


BMW Online.

BMW Online assicura un livello di mobilità e informazioni senza precedenti grazie ai servizi basati su Internet e trasmessi direttamente alla vostra vettura. Con BMW Online disponete di un utile copilota che vi fornirà sempre e ovunque le informazioni necessarie per il tragitto che state per compiere.
Il cuore del portale Internet mobile BMW Online consiste nei servizi locali: mentre la vettura trasmette al portale BMW Online l'esatta posizione via GPS grazie alla scheda SIM integrata, il conducente riceve tutte le informazioni che gli potrebbero servire sia durante il tragitto sia quando sarà giunto a destinazione.
In questo modo il conducente sa già prima di partire che tempo farà all'arrivo o in quale autorimessa potrà trovare un posto libero. Per i casi di emergenza c'è anche il servizio di pronto soccorso medico che aiuta a trovare l'indirizzo e il numero di telefono del medico di turno. Inoltre è possibile consultare i notiziari e le quotazioni di borsa aggiornate.
Le molteplici funzioni del mobile office trasformano il vostro cockpit dell'auto in un ufficio mobile con rubrica e posta elettronica. E con la Telematics Control Unit (TCU) con scheda SIM integrata e copertura flat, i servizi telematici non comportano ulteriori spese di connessione.




Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

BMW TeleServices.

BMW TeleServices - Una vera innovazione basata sulla trasmissione wireless di dati tra la vostra vettura e il vostro Centro Service BMW. Prima della scadenza di un tagliando, la segnalazione viene trasmessa automaticamente dalla vostra BMW. In questo modo il Centro Service BMW è in grado di programmare perfettamente tutte le scadenze facendovi risparmiare costi inutili e lunghe permanenze in officina.
Nel caso di una BMW Teleservice Call automatica, la vettura invia tutti i dati necessari al Centro Service BMW tramite il Condition Based Service (CBS). Il proprietario dell’auto riceverà una telefonata per concordare la data dell'intervento e, nel caso, i dettagli aggiuntivi relativi al tagliando.
Eventuali parti di ricambio originali BMW possono essere ordinate in anticipo, allo stesso modo possono essere programmati a priori anche gli interventi da effettuare, riducendo così al minimo la permanenza della vettura in officina.
Con la BMW TeleServices Call manuale è inoltre possibile chiamare il vostro Centro Service BMW in qualsiasi momento. Tramite l'opzione di menu "Trasmettere dati assistenziali" è possibile inviare tutti i dati relativi ai tagliandi di manutenzione della vostra vettura al Centro Service BMW per garantire la manutenzione di legge.
Il Centro Service BMW vi contatterà per consigliarvi gli interventi necessari e concordare un appuntamento per un’assistenza personalizzata.

Brake Energy Regeneration.

[ATTACH=CONFIG]4305[/ATTACH]

Riutilizzo dell'energia liberata: la batteria si ricarica trasformando l'energia di spinta, senza dover usare il motore. Questo sistema consente di avere a disposizione una maggiore potenza propulsiva in accelerazione e permette un risparmio di carburante fino al 3%.
Le vetture di oggi necessitano di una notevole quantità di energia elettrica per funzioni di comfort e sicurezza. Normalmente questa energia viene prodotta anche dal generatore, azionato dal motore attraverso una cinghia trapezoidale. Il generatore funziona ininterrottamente quando il motore è in moto ma, con l'ausilio di un'unità di comando intelligente, nella fase di accelerazione è possibile spegnerlo ottenendo un risparmio di carburante anche del 3%.
Con la Brake Energy Regeneration il generatore si attiva solamente quando il conducente scosta il piede dall'acceleratore oppure frena, ovvero quando è disponibile energia in eccesso generata dal moto del veicolo. Questa “energia di frenata“ viene trasformata dal generatore in corrente e immagazzinata dalla batteria.
La produzione mirata di energia elettrica presenta un ulteriore vantaggio: in caso di accelerazione massima il motore dispone anche della forza motrice che, in caso di caricamento convenzionale, servirebbe al generatore. Oltre all'economicità aumenta quindi anche il piacere di guidare. In casi eccezionali, quando lo stato di carica della batteria raggiunge il limite inferiore, il sistema si attiva per caricarla anche durante la fase di accelerazione evitando un eccessivo scaricamento della batteria




Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

Indice: C

Cambio automatico.

Il massimo della perfezione tecnologica: il cambio automatico a controllo elettronico permette una guida sportiva e dinamica senza dover usare cambio e frizione. Riduce lo stress e si adegua perfettamente ad ogni tipo di guida.
Rispetto a un cambio manuale, un cambio automatico è composto da un numero diverso di rotismi epicicloidali (forma costruttiva compatta degli ingranaggi dentati con tre alberi di trasmissione disposti in modo coassiale), collegati da una frizione lamellare. Questa soluzione permette un passaggio di rapporto relativamente morbido. Il conducente può concentrarsi esclusivamente sul volante, sull'acceleratore e sul freno.
Il sistema di gestione elettronica garantisce innesti senza interruzioni di spinta e controlla ogni cambiata in base alla situazione di guida e al comportamento del conducente. Tiene in considerazione se si viaggia in inverno o in estate, con o senza rimorchio, sul livello del mare o in collina.
Vengono inoltre rilevate la velocità di crociera e la posizione del pedale del gas. Quando il conducente preme a fondo il pedale del gas, viene selezionato automaticamente tramite un interruttore kickdown il rapporto che offre l'accelerazione migliore. Determinati punti di cambiata flessibili e l'impostazione precisa dei cicli di cambiata permettono una guida sportiva e dinamica, un elevato comfort di guida e valori di consumo ridotti per tutta la vita del cambio.

Cambio automatico a 6 rapporti.

Sportività rilassante: il cambio automatico a sei rapporti è confortevole e vi fa viaggiare in pieno relax grazie a innesti rapidi, un'elevata trazione e una maggiore dinamicità di guida.
Il cambio automatico si contraddistingue per passaggi di rapporto ottimali e brevi, ulteriormente ridotti nelle posizioni S ed M della leva selettrice. Reagisce nel momento giusto e scala o aumenta il rapporto a seconda della situazione. La funzione Shiftlock evita l'azionamento involontario della leva selettrice quando la vettura è ferma.
Nel cambio automatico a sei rapporti, il collegamento meccanico tra leva selettrice e cambio è sostituito da una trasmissione elettrica delle informazioni di cambio marcia (Shift by Wire). Questa soluzione permette di risparmiare spazio e peso, oltre a eliminare i fastidiosi rumori del motore, poiché viene eliminato il collegamento meccanico che trasmette vibrazioni e rumori all'interno dell'abitacolo.
Il sesto rapporto diminuisce il consumo alle velocità più elevate e permette un tragitto confortevole sui tratti più lunghi. Con lo Steptronic, inoltre, il cambio automatico può essere commutato all'occorrenza in cambio manuale che, a seconda dei modelli, può essere comandato tramite la leva selettrice o i paddle al volante.


Cambio manuale a 6 marce.

Il massimo del piacere a sei marce: il cambio manuale a 6 marce perfettamente sintonizzato vi conquista per i suoi innesti corti e la sua precisione. E la sesta marcia aggiuntiva offre la possibilità di una guida ancora più sportiva.
Le sei marce avanti sono perfettamente armonizzate per garantire massimo comfort di cambiata in qualsiasi situazione di guida. Le marce si innestano con precisione con un piccolo movimento della leva selettrice. La frizione compie innesti decisi e trasmette la potenza direttamente alle ruote posteriori. In ogni marcia, la potente coppia motore viene trasmessa in modo ottimale sulla strada.
La sesta marcia aggiuntiva permette di sfruttare pienamente il temperamento sportivo del motore: sia ad una confortevole velocità di crociera, sia con cambi marcia veloci in accelerazione e su percorsi tortuosi, avrete sempre la sensazione di guida sportiva.

Car Memory/Key Memory.

Con Car Memory/Key Memory risparmierete tempo prezioso prima di ogni viaggio. Non è più necessario tornare a regolare sedili, specchietti e climatizzatore a proprio piacimento: se ne occupa automaticamente la funzione Memory non appena aprite la portiera della macchina.
Con Car Memory è possibile programmare molte impostazioni, ad esempio l'attivazione automatica della luce anabbagliante in partenza o il mantenimento dei fari attivi per 40 secondi dopo la chiusura la vettura.
Con Key Memory le impostazioni vengono memorizzate sulla chiave e ripristinate via radio allo sblocco della chiusura centralizzata. Salendo in auto troverete quindi i retrovisori e i sedili regolati secondo le vostre esigenze (solo in abbinamento con la funzione memoria del sedile).
Inoltre potete programmare il climatizzatore automatico in modo che imposti sempre la temperatura dell'abitacolo e la ventilazione selezionate per ultime. La Key Memory è programmata per due chiavi e può essere ampliata per un massimo di quattro conducenti. Ogni conducente sarà riconosciuto tramite la propria chiave.

Carrozzeria di sicurezza.

[ATTACH=CONFIG]4500[/ATTACH]

La carrozzeria di sicurezza offre protezione integrale: numerosi elementi di rinforzo sull'avantreno, sul montante centrale e nella parte posteriore, così come l'impiego di nuovi materiali altamente sollecitabili, garantiscono massima protezione contro le collisioni e la penetrazione di oggetti.
La costruzione della carrozzeria, con alta resistenza alla torsione, inizia dal pianale speciale rinforzato, in acciaio altamente resistente. Su questa solida base poggia il vano passeggeri: potenti montanti anteriori, centrali e posteriori e una struttura altamente stabile a livello dei longheroni, insieme alla protezione antiurto laterale integrata e alle traverse dei sedili estremamente rigide, trasformano l'abitacolo in una robusta cella di protettiva.
I paraurti anteriori e posteriori con smorzatori in alluminio o acciaio (a seconda del modello) ad assorbimento d'urto reversibili, sopportano urti fino ad una velocità di 6 km/h senza subire danni. Speciali zone deformabili anteriori e posteriori assorbono forze d'urto fino a 15 km/h, senza danni per la carrozzeria.
Alle velocità maggiori la deformazione dei supporti motore è studiata in modo tale da garantire l'incolumità di passeggeri e vettura. L'utilizzo mirato di materiali altamente resistenti e l'impiego innovativo di materiali in struttura leggera come l'alluminio migliorano il comportamento in caso d'urto e facilitano le operazioni di manutenzione e sostituzione dei singoli componenti.

Catalizzatore diesel.

[ATTACH=CONFIG]4501[/ATTACH]

La dinamicità si abbina all'economicità. Il catalizzatore diesel diminuisce le emissioni nelle BMW con motore diesel, contribuendo attivamente alla salvaguardia dell'ambiente.
Un catalizzatore a 3 vie in un motore a benzina dovrebbe contemporaneamente ridurre gli ossidi di azoto (NOx) e ossidare gli idrocarburi (HC) e i monossidi di azoto (CO). Come catalizzatore di ossidazione, nei motori diesel riduce le parti di idrocarburi e di monossido di carbonio nei gas di scarico con l'ausilio dell'ossigeno residuo.
In questa ossidazione secondaria viene ridotta anche una parte di emissione del particolato (componenti solubili). Il catalizzatore è composto da un monolito in ceramica con un elevato numero di sottili canali rivestiti da un composto di platino altamente attivo. Il catalizzatore di ossidazione nelle BMW viene posizionato nelle vicinanze del motore perché raggiunga il prima possibile la temperatura necessaria al funzionamento.




Dizionario Tecnico BMW - extwingo - 11-03-2013

Centralina elettronica diesel (DDE).

[ATTACH=CONFIG]4308[/ATTACH]
Regolazione fine per l'iniezione. La centralina elettronica diesel (DDE) gestisce tutte le funzioni del motore nella vostra BMW diesel. Questo permette di risparmiare carburante, di approfittare di una maggiore rotondità del motore e di ridurre l'impatto ambientale negativo grazie ai bassi valori di emissione.
Nei motori diesel BMW, il sistema di iniezione Common Rail integrato riduce il consumo e le emissioni, migliora l'acustica e incrementa decisamente la rotondità. Questo è possibile anche grazie alle centralina elettronica diesel (DDE).
Valutando la posizione del pedale del gas la DDE converte l'intenzione del conducente in precisi momenti di iniezione, regolando ad esempio l'inizio dell'iniezione, la quantità di carburante e la pressione, e permettendo una regolazione fine dei parametri di funzionamento rilevanti in tutte le condizioni di guida. Tramite questa regolazione fine è possibile aumentare notevolmente l'economicità e la rotondità e diminuire l'emissione di sostanze nocive.
Inoltre nella centralina elettronica diesel le regolazioni della velocità e il consenso all'avviamento avvengono dopo una verifica con esito positivo del codice di scambio, insieme al sistema antiavviamento elettronico (EWS).

Sistema di cinture integrato nel sedile (SGS).
Veloce, sicuro, delicato: il sistema di cinture integrato nel sedile (SGS) aumenta la sicurezza e riduce sensibilmente le possibili conseguenze in caso di urto.
La massima sicurezza può essere raggiunta solo attraverso l'interazione ottimale tra cintura di sicurezza a tre punti, pretensionatore pirotecnico, limitatore di ritenzione e appoggio anti-submarining nel sedile. Per tutte le possibili regolazioni della seduta, dello schienale e del poggiatesta, a seconda dei modelli, il sistema di cinture di sicurezza integrato nel sedile è caratterizzato da una geometria ottimale delle cinture e da un elevato comfort di ritenzione. In caso di urto o collisione, le forze esercitate sui passeggeri si riducono del 50% rispetto ai tradizionali sistemi di ritenzione.
I pretensionatori pirotecnici delle cinture permettono inoltre una reazione ancora più veloce ed efficace. In caso di collisione, basta qualche frazione di secondo perché la chiusura delle cinture arretri e la cintura della spalla e quella addominale vengano tese contemporaneamente.
L'appoggio anti-submarining completa il sistema: si tratta di un componente a forma di cuneo posizionato nella parte anteriore del sedile che assicura una ritenzione aggiuntiva e, in caso di collisione o brusca frenata, impedisce di scivolare sotto la cintura addominale.

Climatizzatore automatico.

[ATTACH=CONFIG]4309[/ATTACH]

Il climatizzatore automatico offre un clima gradevole in ogni stagione dell'anno. È semplice da utilizzare e permette un'impostazione personalizzata della temperatura per conducente e passeggero, oltre ad un'ottima ventilazione nei sedili posteriori.
Quando l'impianto di climatizzazione è acceso, l'aria esterna viene raffreddata, deumidificata e nuovamente riscaldata a seconda dell'impostazione scelta. È possibile regolare la temperatura dell'aria, la qualità e la quantità sia in manuale che in automatico. Nella modalità automatica, un programma gestisce la distribuzione e la quantità dell'aria e mantiene costante la temperatura dell'aria in base alle vostre esigenze.
Inoltre l'impianto climatizzatore privo di CFC offre diverse funzioni comfort, come la temperatura impostabile separatamente per conducente e passeggero, una ventilazione separata per la parte anteriore e posteriore dell'abitacolo, una ventilazione a vettura ferma, bocchette d'aria sul montante centrale e un portaoggetti refrigerabile nella console centrale. Nel caso di una vettura surriscaldata dall'irraggiamento solare, la funzione "raffreddamento massimo" garantisce un raffreddamento rapido dell'ambiente.
Tutti gli elementi di comando sono riuniti in un punto centrale ben visibile e raggiungibile per conducente e passeggero, e controllabile tramite iDriveController e Control Display, a seconda del modello. Le impostazioni personali di ventilazione e temperatura possono essere memorizzate e richiamate tramite la Car Memory.



Comando adattivo del cambio (AGS).

[ATTACH=CONFIG]4310[/ATTACH]

Nel traffico cittadino o in uscita da una curva: il comando adattivo del cambio (AGS) riconosce sempre il vostro stile di guida e sceglie automaticamente il rapporto ottimale evitando inutili cambi.
L'AGS è collegato al pedale dell'acceleratore e alla centralina del motore. Dal modo e dalla frequenza con cui il conducente aziona il pedale dell'acceleratore, ne apprende autonomamente lo stile di guida: per esempio se si usa spesso il freno motore o se si accelera in uscita dalle curve premendo a fondo il pedale. Queste informazioni vengono monitorate continuativamente per permettere all'AGS di adeguarsi costantemente al conducente.
Oltre al comportamento del conducente vengono considerate anche le condizioni esterne: in inverno o in salita l'AGS si comporta diversamente rispetto alle condizioni "normali". Situazioni particolari come traffico a singhiozzo o tratti tortuosi vengono immediatamente individuate. Ne consegue un minor numero di cambi marcia, che saranno però più precisi per permettervi di sfruttare l'intera dinamica di guida della vostra BMW.

Comfort Access System.
Con Comfort Access System vi si aprono tutte le porte: la vostra auto riconosce automaticamente la vostra chiave elettronica e può essere aperta e chiusa comodamente senza che dobbiate fare nulla.
Appena vi trovate a circa 1,50 m dalla vostra auto, il Comfort Access System riconosce la chiave (che per esempio tenete in tasca) e l'auto si apre semplicemente sfiorando la maniglia della portiera. Premendo poi il pulsante start/stop, la chiave viene riconosciuta dai sensori presenti all’interno dell'abitacolo e il motore si avvia, senza bisogno di introdurre la chiave nell’apposito alloggiamento.
Analogamente, scendendo dalla macchina e sfiorando la maniglia esterna della portiera la vettura si blocca, senza alcun rischio di chiudere la chiave in auto, poichè questa non si blocca finché la chiave si trova al suo interno.
Inoltre la vostra chiave funziona anche da telecomando per aprire e chiudere il portellone posteriore. Tramite la funzione Memory sulla vostra chiave è possibile salvare un profilo personale. Sulla chiave è inoltre possibile memorizzare fino ad 11 impostazioni personalizzate per sedile, specchietti esterni e posizione del volante e anche Head Up Display e sistema HiFi (a seconda del modello) che possono essere richiamate automaticamente all'avviamento della vettura.

Comfort climatico.
Respirate a fondo per vederci chiaro: le funzioni per il comfort climatico assicurano un’elevata qualità dell'aria nell'abitacolo ed evitano l’appannamento dei finestrini o il surriscaldamento causato dall'irraggiamento solare.
Il controllo automatico del ricircolo d’aria (AUC) controlla e migliora sensibilmente la qualità dell'aria nella vostra vettura. Il sistema riconosce sostanze inquinanti e odori nell'aria esterna e provvede ad una depurazione tramite microfiltri. Nel caso di un'elevata concentrazione di sostanze inquinanti, il sistema blocca l'ingresso di aria esterna e commuta in funzionamento ricircolo d'aria per un determinato tempo.
Il sensore solare registra l'angolo di incidenza e l'intensità dell'irraggiamento solare e il sensore antiappannamento verifica la possibilità di appannamento dei vetri. La temperatura e la quantità dell'aria vengono adeguati automaticamente.
Il clima desiderato nell'abitacolo rimane costante in qualsiasi condizione e i vetri non si appannano più. Utilizzando il calore residuo del motore è possibile attivare le funzioni del comfort climatico per altri 15 minuti anche a motore spento e ancora caldo.

Computer di bordo.
Grazie al computer di bordo potete sempre avere sotto controllo i dati più importanti per il vostro viaggio e ricevere apposite segnalazioni in caso di ghiaccio.
L’elettronica del motore, il sistema di navigazione e i sensori integrati forniscono al computer di bordo tutte le informazioni necessarie permettendogli, ad esempio, di stabilire l'autonomia di carburante partendo dall’analisi dei consumi registrati. La velocità media e il calcolo dell'itinerario del sistema di navigazione permettono una previsione dell'orario di arrivo a destinazione.
Vengono visualizzati anche l'orario, la data e la temperatura esterna. Al tempo stesso, quando le temperature esterne scendono al di sotto dei 3°C un segnale acustico avverte della possibilità di ghiaccio.
Tutte queste informazioni centralizzate e riportate in modo chiaro agevolano il conducente e rendono ancora più rilassanti i viaggi a bordo di una BMW. Le diverse funzioni vengono richiamate semplicemente tramite i tasti sul piantone dello sterzo o il controller, per essere visualizzate sulla strumentazione o sul display.

[h=2]Comunicazione tra due vetture.[/h][ATTACH=CONFIG]4311[/ATTACH]
In linea con il futuro: l'innovativa comunicazione tra due vetture permette alla vostra BMW di comunicare direttamente con altre vetture per scambiare informazioni aggiornate sulla densità del traffico o sulla situazione delle strade.
Le luci sono accese? A che velocità si muovono i tergicristalli? Cosa comunicano i sensori degli ammortizzatori o i sensori dell'ABS? Oggi le BMW dispongono di molti sistemi di assistenza e sensori che controllano ed elaborano permanentemente la situazione e i dati relativi alla guida della vostra BMW.
L'obiettivo della comunicazione tra due vetture consiste nel mettere direttamente a disposizione questa informazioni anche ad altre vetture. A tale scopo i dati non vengono trasmessi ad una centrale ma direttamente a tutte le vetture che si trovano nei dintorni tramite reti WLAN mobili. Il raggio di azione di queste reti diventa illimitato grazie al sistema multi hop: non servono attrezzature o infrastrutture aggiuntive e, a seconda della situazione, ogni vettura trasforma il proprio stato in trasmittente, ricevente o dispositivo intermedio.
In questo modo tutti ne traggono vantaggio. Ogni conducente ha a disposizione tutte le informazioni importanti che gli possono essere utili e che desidera ricevere, in modo personalizzato ed ergonomico. Si può essere informati ad esempio su eventuali code, temporali in corso o tratti stradali ghiacciati. La possibilità di avere anticipatamente questo tipo di informazioni aumenta la vostra sicurezza e può essere sfruttata anche per un controllo adattativo della velocità, contribuendo al miglioramento generale del flusso di traffico.