Dizionario Tecnico BMW
#31
Indice X

xDrive.
[ATTACH=CONFIG]4507[/ATTACH]

Il sistema di trazione integrale BMW xDrive non solo collabora con voi, ma vi anticipa. Tramite la distribuzione variabile delle forze propulsive è sempre garantita la massima trazione: vi stupiranno l'agilità, la precisione e la sicurezza con cui affronterete anche le curve più veloci.
xDrive è il sistema di trazione integrale di BMW che, in condizioni di guida nomali, lavora con una distribuzione base delle coppie del 40% e 60% tra l'asse anteriore e quello posteriore. Quando cambiano le condizioni di attrito e la situazione di guida, la distribuzione della potenza tra gli assi diventa variabile.
In modo incredibilmente delicato ed in qualche frazione di secondo, la forza viene deviata anche fino al 100% su un singolo asse. In questo modo il conducente può partire in sicurezza anche su fondo scivoloso e in salita, per esempio quando un asse si trova su ghiaccio: l'xDrive devia tutta la forza propulsiva sull'asse con la migliore trazione (con il valore d'attrito maggiore in carreggiata). Durante le manovre, quando il sistema rileva una bassa velocità unita a un elevato angolo di sterzata, la frizione xDrive si apre totalmente evitando tensioni nella catena cinematica.
In caso di sottosterzo, riduce la coppia di trazione all'avantreno, mentre in situazioni di sovrasterzo, viene trasmessa una coppia maggiore sull'assale anteriore.
Questi interventi dinamici rendono più stabile la vettura, ancor prima che il conducente percepisca la nuova situazione di guida.
L'agilità offerta dall'xDrive è particolarmente evidente su strade tortuose e sui tornanti: ogni chilowatt di potenza si trasforma in accelerazione e il conducente ha la sensazione che la sua BMW esca dalla curva come se fosse tirata con forza dal davanti.
L'xDrive viene controllato permanentemente dal controllo dinamico della stabilità (DSC) ed interviene quindi anche sui sensori integrati nel sistema e sul sistema di riconoscimento della situazione di guida. Una funzione complementare al bloccaggio longitudinale tra asse anteriore e asse posteriore è il momento di bloccaggio unilaterale, reso possibile dalla forza frenante generata dal DSC che evita lo slittamento delle ruote in situazione µ-split (bloccaggio intelligente).





Allegati Anteprime
   
[Immagine: 10285296-10202712567313433-4460518198988804655-o.jpg]

  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)